skip to Main Content
ANAIP | Associazione Nazionale Amministratori Immobiliari Professionisti

Superbonus 110%: tutte le proroghe

Superbonus 110%: Tutte Le Proroghe

Superbonus 110%: tutte le proroghe

Definitive anche le proroghe al Superbonus 110% previste dal fondo complementare: l’Italia dovrà spendere in cinque anni 191 miliardi di euro del PNRR.

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, del 6 luglio 2021 n. 160, è entrata in vigore la Legge 101/2021  – che ha convertito il Dl 59/2021, sul Fondo Complementare al PNRR che conferma la proroga del Superbonus per:

– i Condomìni prorogato al 31 dicembre 2022 senza più l’obbligo di aver realizzato almeno il 60% degli interventi 30 giugno 2022;

– gli Istituti Autonomi Case Popolari (IACP) prorogato fino al 31 dicembre 2023 se entro il 30 giugno 2023 verranno effettuati almeno il 60% degli interventi;

– gli edifici plurifamiliari da 2 a 4 unità prorogato al 31 dicembre 2022 se entro il 30 giugno 2022 verranno effettuati il 60% degli interventi;

Alcune proroghe, anticipate dalla legge di bilancio 2021, hanno ricevuto l’autorizzazione del Consiglio dell’Unione Europea, come riportato all’art. 1 comma 74 si legge:

“L’efficacia delle proroghe di cui ai commi da 66 a 72 resta subordinata alla definitiva approvazione da parte del Consiglio dell’Unione europea. Restano fermi gli obblighi di monitoraggio e di rendicontazione previsti nel Piano nazionale per la ripresa e la resilienza per tale progetto”.

Il via libera dell’Ecofin al PNRR, è arrivato puntualmente come annunciato il 13 luglio, ecco il comunicato stampa , rende definitive le proroghe previste dalla Legge di Bilancio 2021 e delle opzioni previste in alternativa alla detrazione fiscale dello sconto in fattura e della cessione del credito oltre – la proroga sugli interventi di edifici unifamiliari fino al 30 giugno 2022 (effettuati da persone fisiche, Onlus, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale).

Di seguito un riepilogo di tutte le proroghe:

– Condomini 31 dicembre 2022;

– Edifici unifamilairi 30 giugno 2022;

– Edifici da 2 a 4 unità immobiliari 31 dicembre 2022 se hanno realizzato oltre il 60% degli interventi;

– Edifici di proprietà IACP nonché dagli enti aventi le stesse finalità 31 dicembre 2023 se è stato completato oltre il 60% dei lavori.

In alternativa alla detrazione IRPEF in 5 anni è confermata anche per l’anno 2022 la cessione del credito e lo sconto in fattura.

Approfondimenti

Video

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Back To Top